Cento anni di espresso italiano con Filicori Zecchini

Filicori Zecchini, torrefazione socia dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei), compie cent’anni. Un secolo di espresso italiano per l’azienda nata nell’ottobre del 1919, quando Aldo Filicori e Luigi Zecchini aprirono una bottega di caffè, in pieno centro storico di Bologna. Un’avventura senza compromessi alla ricerca di migliori caffè verde e degli studi più avanzati sulla tostatura.

Così l’espresso italiano di Filicori Zecchini dalle due torri si è diffuso tra i coffe lovers e i professionisti di tutto il mondo portando miscele che rispettano il disciplinare tecnico dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei) e che dal 2004 possono vantare il marchio di Espresso Italiano Certificato in 43 paesi e 27 locali monomarca in USA, Romania, Bahrein, Repubblica Ceca, Qatar e una nuova prossima apertura a Doha.

La terza generazione di torrefattori alla guida dell’azienda, Luigi Zecchini, Luca e Costanza Filicori, celebra oggi il centenario. E per farlo ha creato una ricetta speciale presentata dal responsabile formazione del Laboratorio dell’Espresso Filicori Zecchini Filippo Spimi a Sigep 2019, una ricetta creata con le materie prime che hanno segnato la storia del marchio: caffè, tè e cacao. Al via anche il concorso dedicato ai baristi che hanno scelto per i loro locali le monorigini o le miscele Filicori Zecchini. In premio un viaggio di due persone in Brasile, nella piantagione che da decenni fornisce l’azienda dei suoi Arabica.

“Siamo stati tra i primi, nel 2001, a capire l’importanza di investire sulla formazione professionale dei baristi. Manteniamo standard qualitativi elevatissimi sul nostro prodotto ed è fondamentale che venga preparato e offerto ai consumatori in modo impeccabile – spiegano Luigi Zecchini e Luca Filicori – nelle aule dei nostri Laboratorio dell’Espresso di Bologna, Milano e New York, ogni anno diamo a tutti i nostri clienti la possibilità di seguire i migliori baristi professionisti e apprendere le tecniche base della caffetteria, la latte art e la caffetteria creativa, fino alle più recenti tendenze nelle estrazioni alternative. In questi anni abbiamo già formato più di 10mila operatori e clienti”.

 

Leggi anche:

Scrivi un commento