Certificazione IEI: Rancilio Group sceglie l’Istituto come valore aggiunto dei propri prodotti in Italia e all’estero

Luca Creti

Certificare per garantire la qualità del prodotto si in Italia che all’estero. Con questo presupposto Rancilio Group ha scelto l’Istituto Espresso Italiano (IEI) per dare un certificato di qualità ad alcuni dei prodotti messi nel mercato italiano e internazionale.

La certificazione rilasciata dall’Istituto Espresso Italiano (IEI) è una garanzia di qualità, riconosciuta sia in Italia sia all’estero. Da oggi anche le nostre Classe 20 esporranno il marchio IEI e si aggiungono così ai prodotti Rancilio che rappresentano e tutelano la ricetta dell’espresso italiano nel mondo – ha dichiarato Luca Creti, Direttore Vendite Italia in Rancilio Group – Il ruolo di IEI è centrale nella definizione dell’espresso italiano, supera le interpretazioni, le abitudini di consumo, le mode del momento e contribuisce a definire l’espresso come un patrimonio del nostro paese. Come tutte le aziende aderenti a IEI, grazie al disciplinare e ai panel di assaggio, possiamo misurare e controllare il risultato dell’interazione tra le tecnologie che sviluppiamo per i nostri prodotti e la materia prima caffè. Da oggi anche le nostre Classe 20 sono qualificate IEI, sia nella versione SB con tecnologia Steady Brew sia nelle versioni ASB con sistema multi-boiler, e questo per noi è un motivo di orgoglio, un successo professionale, una garanzia in più che potremo offrire ai nostri clienti”.

L’Espresso Italiano Certificato

Alla base della certificazione dell’Istituto Espresso Italiano c’è il profilo dell’Espresso Italiano Certificato, elaborato in partnership con l’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè (IIAC) e il Centro Studi Assaggiatori. Grazie a una ricerca che ha coinvolto migliaia di consumatori, si sono definite le preferenze del pubblico in materia di espresso e confrontate con il giudizio degli esperti. Da questo processo è nato il profilo dell’Espresso Italiano Certificato che ha permesso di individuare una volta per tutte l’espresso perfetto, quello che non tradisce le aspettative del consumatore. L’espresso italiano perfetto è quindi una tazzina con circa 25 millilitri di caffè ornato da una crema consistente e di finissima tessitura, di color nocciola tendente al testa di moro, resa viva da riflessi fulvi. L’aroma deve essere intenso e ricco di note di fiori, frutta, cioccolato e pan tostato. In bocca l’espresso deve essere corposo e vellutato, giustamente amaro e mai astringente.

Leggi anche:

1 Commento a “Certificazione IEI: Rancilio Group sceglie l’Istituto come valore aggiunto dei propri prodotti in Italia e all’estero”

  1. Antonello Ghiani scrive:

    Bravissimo!
    E aggiungerei che le nuove tendenze, e tecnologie d’avanguardia nella macchina espresso,arricchisce ancora di più l’effetto sensoriale organolettico di ogni origine, che sia affruttato o aromatico.

Scrivi un commento