Coffee Experience: nella più grande fiera del vino al mondo arriva il banco di assaggio del caffè

Dal 2 al 6 aprile all’interno di Vinitaly, la più importante fiera del vino al mondo, approda per la prima volta il banco di assaggio del caffè. Coffee Experience, questo il nome del banco di assaggio, sarà ospitato nell’area Agrifood Club e proporrà ai visitatori miscele e monorigini per espresso e per moka.

Coffee Experience sarà organizzato da Veronafiere in collaborazione con il Centro Studi Assaggiatori e godrà del patrocinio dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè e dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano. Una vetrina che darà grande visibilità al caffè in una manifestazione che vanta ogni anno oltre 150.000 visitatori, operatori soprattutto del canale Horeca, di cui 45.000 stranieri, e oltre 2.000 giornalisti accreditati.

A Coffee Experience i visitatori potranno assaggiare miscele e monorigini con una scheda d’assaggio specifica. Le schede saranno raccolte ed elaborate e ogni produttore riceverà successivamente il posizionamento del proprio prodotto. Un banco d’assaggio con un doppio scopo quindi: da una parte portare ancora maggiore visibilità al caffè e sostenere la divulgazione della cultura sul prodotto, dall’altra fornire alle aziende dati di ricerca per monitorare il proprio mercato.

Per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione a “Coffee Experience”: tel. 030 397308, michela.beltrami@assaggiatori.com.

Leggi anche:

2 Commenti a “Coffee Experience: nella più grande fiera del vino al mondo arriva il banco di assaggio del caffè”

  1. a.s.molinari scrive:

    sto leggendo da alcuni mesi la vostra pubblicazione e ne sono quasi innamorato , Sento l’odore del caffè sprigionare dalle sue pagine . congratulazioni e proseguite così .
    forse un giorno chiederò di iscrivermi alla scuola degli assaggiatori .
    auguri a tutti
    alberto sisto molinari

  2. Carlo Grenci scrive:

    Quest’idea della Coffee Experience è veramente stimolante.

    Sono davvero curioso, dopo aver partecipato con le ns. miscele a ICT 2006 e ICT 2008 riservate agli “addetti ai lavori” come giudici qualificati, di vedere quale sarà il riscontro del pubblico sulle miscele di ns. produzione.

Scrivi un commento