Espresso italiano: un’industria “di famiglia”, La Genovese

Torrefattori da 3 generazioni, a La Genovese, azienda socia dell’Istituto Espresso Italiano (IEI), con un’antica storia raccontata nel libro “Un caffè con Dario Borea” pubblicato nel 2016 in occasione dell’ottantesimo anno di vita della torrefazione.

Prima generazione: nel 1936 Dario Valle iniziò l’attività della torrefazione La Genovese in un magazzino in via Mazzini ad Albenga che rimarrà sede dell’azienda per 30 anni. Il nome nasce dal forte legame con il territorio. Dopo la guerra il genero Giuseppe Borea riprenderà l’attività e dalla piccola bottega cominciano le prime consegne… in bicicletta!

Seconda generazione: Dario e Piero, figli di Giuseppe, iniziano a lavorare in azienda. La bottega di via Mazzini non è più sufficiente e nel 1968 La Genovese si trasferisce nei magazzini di via Vittorio Veneto. La torrefazione si apre al mercato estero.

Terza generazione: entrano in azienda Alessandro, Claudio e Matteo. La Genovese consolida la propria presenza sui mercati internazionale, con oltre il 50% del proprio prodotto venduto all’estero. Nel 2003 si inaugura il nuovo stabilimento con 130 mq di uffici, 510 mq di magazzino per la produzione e altri 500 mq per il deposito delle attrezzature e degli imballaggi.

Leggi anche:

Scrivi un commento