Iiac Partner: Caffè Camardo

A volte un’ispirazione può diventare la fonte di successo che si perpetua per le generazioni successive: questo è accaduto al cavalier Bartolomeo Camardo quando, nel 1948, durante un viaggio in Sud America restò così affascinato dalle coltivazioni di caffè da aprire a Roma, nel 1951, la Bottega del Caffè. Ritorna, poi, nella sua terra d’origine, il Molise, dove realizza una nuova torrefazione garantendo, così, il futuro alla sua famiglia e contribuendo non poco all’economia locale, tanto che il comune, grato, gli dedica la via in cui ha sede lo stabilimento.
Da oltre settanta anni la Camardo esporta nel mondo la tradizione italiana del caffè. Non solo la esprime attraverso tutte le forme in cui viene preparata la bevanda (fu tra i primi a produrre cialde E.S.E.), ma anche attraverso l’Accademia del Caffè (Master Baristi®) fondata nel 2016 per trasferire la conoscenza al mondo professionale e non, nella convinzione che la qualità per essere remunerata debba essere percepita, ma anche nella pragmatica osservazione che è il barista l’attore di filiera che può aumentare o deprimere il risultato in tazza. Un’azienda storica, ma sempre al passo con i tempi, che oggi si contraddistingue per l’utilizzo di energie rinnovabili e l’inserimento di prodotti biologici ed ecosostenibili.

Leggi anche:

Scrivi un commento