Il caffè bastardo di Manuel Terzi: “Perfetto, a 80 centesimi”

Manuel Terzi, torrefattore in Bologna, lancia la provocazione con il suo nuovo Cheap Bastard Coffee.  "Si tratta di grani di raccolto corrente, miscele o origini a rotazione – racconta Manuel Terzi – Pur senza svettare su livelli di eccellenza inarrivabili come Blue Mountain, Captain Cook, o altri famosi crivelli, garantiscono un’assoluta qualità, una totale assenza di difetti e una tazza di tutto rispetto". Caffè a buon prezzo e bastardo, così l’ha definito Terzi, che lo proporrà a 80 centesimi la tazzina al banco. "Questo anche nell’ottica di creare un nuovo Espresso Italiano ad alto indice edonico, ma al contempo di grande fruibilità", ha proseguito Terzi. Da valutare da subito al Caffè Terzi (Via Oberdan 10, Bologna).

Leggi anche:

3 Commenti a “Il caffè bastardo di Manuel Terzi: “Perfetto, a 80 centesimi””

  1. Alessandro Borea scrive:

    perchè bastardo…?

  2. Rubens scrive:

    E’ evidente che questa “provocazione” ha degli effetti di marketing notevoli.
    La caffetteria Terzi ha un’enorme vantaggio rispetto alla quasi totalità dei bar, ovvero Lui sceglie le monorigini, le tosta e crea la sua miscela. E’ una caffetteria indipendente e di grande qualità. Sfrutta al massimo i vantaggi della filiera corta.

    Utilizzando la “filiera corta” e bypassando il fornitore di caffè già tostato, il costo puro della materia prima non supera quasi mai i 5 euro al Kg per le miscele classiche (già compreso del calo naturale di peso dopo la tostatura), questo significa un costo puro di materia prima pari a 2 centesimi a caffè!

    Che ben venga il caffè di medio-alta qualità a 80 centesimi!!!!

  3. Riccardo scrive:

    Salve a tutti,
    frequento il “Caffè Terzi” sin dalla sua apertura… la gestione originaria di Manuel era veramente straordinaria ed impeccabile sotto OGNI punto di vista, a cominciare dall’eccellenza dell’espresso (la preparazione e l’estrazione erano, a dir poco, curatissime) fino alle qualità di tartine dolci e brioches.

    Quando ho visto “sparire” i 4 Mazzer Jolly alla sinistra della E61 Legend ho purtroppo capito che era cambiata gestione. Pur sapendo che era impossibile eguagliare l’operato di Manuel, a mio parere i caffè oggigiorno non sono altrettanto curati: tanto per dirne una, continuano a servire con nonchalance la solita tazza crepata sul fondo…

    My 2 cents: il caffè a 80 centesimi, visto l’alto tenore di questa attività, mi pare francamente una caduta di stile.

Scrivi un commento