Il futuro dell’espresso italiano nel mondo è nei suoi stili, lo spiega Luigi Morello a Mixer

 Fruttato o floreale? Cioccolato o vaniglia? L’espresso italiano è ricco di aromi, insieme la filiera italiana li valorizza nel mondo. La sfida per l’espresso italiano è elevare sempre più l’asta della qualità, certificarla e raccontare la ricchezza aromatica degli stili, lo spiega a Mixer Luigi Morello, Traditional Coffee Machines Business Unit Director di Gruppo Cimbali, azienda socia dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei).

Leggi qui l’intervista pubblicata sul numero di dicembre 2018 – gennaio 2019 di Mixer.

Leggi anche:

Scrivi un commento