Il punto sull’espresso italiano del 2019 con Federico Gallia

Al termine del primo semestre di attività facciamo il punto sulla situazione dell’espresso italiano del 2019, sulle prospettive e sulle aperture utili a livello globale. In questo primo incontro riportiamo l’esperienza e il punto di vista di Federico Gallia, presidente dei marchi Astoria e Wega Macchine per Caffè, aziende socie dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei).

Secondo la vostra esperienza, come potete descrivere la situazione del mercato dell’espresso a livello globale? 

“Il mercato dell’espresso è cresciuto molto negli ultimi anni con numeri importanti che hanno portato a uno sviluppo del settore. Il primo semestre del 2019 è stato caratterizzato da una stabilità del mercato con una propensione di crescita per alcuni paesi che potrà essere sfruttata dagli operatori del settore nell’immediato futuro.”

In quali aree ravvisate prospettive e aperture utili per l’espresso italiano?

“Le dinamiche sono in continuo movimento. Sta a noi coglierne le opportunità e andare a investire nei paesi che denotano un’attenzione crescente per il mondo del caffè. Mi riferisco soprattutto, ma non esclusivamente, al Far East e agli Stati Uniti, che con i loro numeri e un trend in crescita offrono aperture interessanti per il nostro business.”

 

Leggi anche:

Scrivi un commento