Torrefazione aperta a Co.ind per Io bevo Espresso

21 maggio 2018

Venerdì 25 maggio 2018 la torrefazione Co.ind aprirà le porte ai visitatori per una giornata all’insegna della divulgazione della cultura dell’espresso italiano. Durante l’evento, che rientra nell’iniziativa Io bevo Espresso patrocinata dall’Istituto Nazionale Espresso Italiano  (Inei), la torrefazione condurrà tutti i coffee lovers nel mondo dell’espresso. Sarà infatti possibile svolgere una visita guidata dell’azienda e apprendere i rudimenti dell’espresso, un viaggio alla scoperta del caffè verde, della tostatura, dell’assaggio e delle macchine professionali che vediamo ogni giorno sul bancone del bar. Una giornata diversa dalle solite che consentirà di scoprire cosa si cela nell’amata tazzina, un piacevole momento di scoperta e di incontro, volto a sensibilizzare i partecipanti al consumo del buon caffè.

Il programma della giornata

  • Ore 10:00 accoglienza
  •  Ore 10:30 – 12:00 visita guidata della fabbrica. Verranno illustrati i rudimenti dell’espresso: il caffè verde, la tostatura
  • Ore 12:00 – 13:00 visita laboratorio Ricerca e Sviluppo. Fondamenti dell’assaggio, illustrazione del funzionamento delle macchine professionali
  • Ore 13:00 pranzo
  • Ore 14:30 saluti e consegna omaggi

Per iscrizioni, gli interessati possono mandare una mail a info@coind.it.​​​​​​​

Leggi anche:

Wega racconta in un video la sua gara Espresso Italiano Champion

16 maggio 2018

Così Wega Macchine per Caffè, azienda socia dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei), racconta in un video la gara di selezione del campionato baristi Espresso Italiano Champion 2018 organizzato da Inei. Vincitrice della selezione è Lucia Franco, che gareggerà alle finali italiane il 7 e l’8 giugno a Mumac Academy.

Guarda il video qui.

Leggi anche:

Starbucks in Italia: le risposte di Inei al Guardian di Londra

16 maggio 2018

Paolo Nadalet, presidente dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei), intervistato dal Guardian di Londra, ha recentemente espresso il punto di vista Inei sull’arrivo di Starbucks in Italia.

L’intera intervista è disponibile qui

Leggi anche:

Espresso Italiano Champion fa tappa a Conegliano con Dersut Caffè

11 maggio 2018

Espresso Italiano Champion, il campionato baristi organizzato dall’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei), fa tappa a Conegliano domenica 20 maggio 2018, per le gare di selezione organizzate da Dersut Caffè, azienda socia dell’Istituto.

Dalle ore 14:00 presso Corte delle Rose a Conegliano (TV), in pieno centro città, tutti potranno essere pubblico dell’emozionante evento in cui i baristi si metteranno alla prova. In soli 11 minuti dovranno tarare al meglio il macinadosatore e preparare 4 espressi e 4 cappuccini perfetti. A giudicare la prova e il risultato saranno una giuria tecnica e una giuria sensoriale che seguirà il metodo di valutazione blind, secondo gli standard dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè (Iiac).

 

Il vincitore della gara di selezione accederà alle finali italiane di Espresso Italiano Champion 2018 si terranno il 7 e l’8 giugno presso Mumac Academy.

 

Per iscriversi all’evento contattare Daniele Bitto all’indirizzo daniele.dersut@gmail.com o al numero 335 874 9328.

 

Leggi anche:

Non seguiamo, facciamoci seguire, nel mondo si va con l’Espresso Italiano

3 maggio 2018

Il segreto del successo per i prodotti italiani nel mondo è fornire servizi ai baristi e mantenere la propria identità come riferimento per il vero Espresso italiano, lo spiega a Mixer Maurizio Maccagnani, presidente de La Spaziale, azienda socia dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei).

Leggi qui l’intervista pubblicata sul numero di aprile  2018 di Mixer.

Leggi anche:

Annunciati i primi 9 vincitori che gareggeranno alle finali italiane di Espresso Italiano Champion 2018

2 maggio 2018

La quinta edizione internazionale di Espresso Italiano Champion, il campionato baristi organizzato dall’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei), giunge nel vivo delle selezioni regionali. In tutta Italia i baristi mettono alla prova le proprie abilità tecniche e di concentrazione in una gara dalle regole chiare: tarare la propria attrezzatura e preparare in soli 11 minuti quattro espresso e quattro cappuccini perfetti, il tutto sotto gli occhi dei giudici tecnici e valutati poi da una giuria sensoriale che opera in modo blind secondo gli standard dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè (Iiac).

 
I primi 9 vincitori delle selezioni regionali che parteciperanno alle finali italiane il 7 e 8 giugno presso Mumac Academy sono giovani professionisti (6 donne e 3 uomini) accomunati dalla passione per l’espresso italiano, baristi e formatori che portano ogni giorno la cultura del caffè tra baristi e clienti:
– Stefano Cerone (selezioni Jolly Caffè);
– Lucia Franco (selezioni Wega Macchine per Caffè);
– Daniela Giordani (selezioni Mokador);
– Pang Hoi San (selezioni Astoria);
– Sara Trotta (selezioni La Genovese);
– Alex Maronese (selezioni Fiorenzato);
– Luca Nicolino (selezioni Costadoro);
– Michela Pilia (selezioni Altogusto);
– Chiara Yan Jin (selezioni Torrefazione San Salvador).
 
Scopri qui i volti dei primi nove vincitori.
 

Leggi anche:

Sarà una giovane barista a rappresentare la Sardegna alle finali italiane di Espresso Champion 2018

26 aprile 2018

Michela Pilia è la barista che rappresenterà la Sardegna alle finali nazionali di Espresso Champion 2018, il campionato baristi organizzato dall’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei). La giovane professionista di 27 anni ha vinto la selezione regionale curata da Altogusto svolta presso Mumac Academy Costa Smeralda di Palau. Michela Pilia è formatrice presso la scuola WorkUp di Cagliari, dove si è stabilita dopo aver svolto esperienze anche all’estero.

I concorrenti, arrivati da tutta la Sardegna, hanno gareggiato tarando le attrezzature e preparando quattro espresso e quattro cappuccini perfetti in soli 11 minuti. Tutto sotto lo sguardo di una giuria tecnica e il giudizio esperto di una giuria sensoriale, che ha valutato i prodotti erogati in mondo blind e seguendo la metodologia dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè (Iiac).

Leggi anche:

La primavera dell’espresso italiano di Costadoro

20 aprile 2018

Costadoro, azienda socia dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei), da sempre attiva nella diffusione della cultura dell’espresso italiano, dà il via alla primavera del suo espresso italiano.

Il giorno 14 aprile, presso la sede della nuova Academy di Costadoro, si sono svolte le selezioni del campionato baristi Espresso Italiano Champion organizzato da Inei. 14 professionisti si sono sfidati nella regolazione della macinatura e nella successiva preparazione di 4 espressi e 4 cappuccini perfetti in soli 11 minuti, utilizzando il macinadosatore OD 3000 messo a disposizione dalla ditta Cabar e la macchina Faema E71. Altissimo il livello della competizione di tutti i partecipanti che hanno dimostrato grande attenzione e preparazione. Uno solo è il vincitore, Luca Nicolino, titolare del bar Roma con sede a Bagnasco (CN). Sarà lui a gareggiare alle finali italiane del campionato il 7 e 8 giugno presso Mumac Academy.

Attenta a coinvolgere e appassionare al mondo del caffè gli abitanti della sua città, Torino, Costadoro organizza per tutto il mese di maggio una serie di eventi legati al mondo del caffè e non solo. Presso Costadoro Coffee Lab Diamante, caffetteria flagship store dell’azienda situata nel cuore della città, in programma ci sono degustazioni di vino, di cioccolato, di birre artigianali, alta gastronomia e appuntamenti musicali organizzati in sinergia con il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino. Così Costadoro racconta il caffè attraverso l’enogastronomia italiana e la cultura italiana.

Leggi anche:

Costadoro racconta l’espresso insieme all’enogastronomia italiana

18 aprile 2018

Costadoro, azienda socia dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei), racconta l’espresso italiano insieme all’enogastrononomia e la la cultura italiana con una serie di eventi legati al mondo del caffè, certamente, ma non solo. Infatti in programma ci sono degustazioni di vino, di cioccolato, di birre artigianali, alta gastronomia e appuntamenti musicali organizzati in sinergia con il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino.

La location che ospiterà gli eventi sarà il Costadoro Coffee Lab Diamante, caffetteria flagship store dell’azienda nata 125 anni fa, situata nel cuore della città in via Teofilo Rossi 2.

Questi gli appuntamenti: 

  • 02 maggioIl cappuccino questo mito: prova a farlo anche tu! Laboratorio condotto da Fabio Verona e Cristian Tetro. Dalle 15.00 alle 17.00. Evento gratuito; 
  • 03 maggioLa Magia del Vino incontra il Costadoro Coffee Lab Diamante. Degustazione di 5 vini bianchi dell’azienda agricola Massucco accompagnati da 5 portate preparate dallo chef del Costadoro Coffee Lab Diamante. Interverrà l’enologo e produttore Loris Massucco. Dalle 21.00 alle 23.00. Costo evento: €30,00;
  • 08 maggio: Il Costadoro Coffee Lab Diamante incontra l’Alta Cucina. Interverrà uno chef dell’Accademia Sac à Poche per una serata tra abbinamenti di piatti di alta cucina e caffè specialty provenienti ad tutto il mondo. Laboratorio condotto da Fabio Verona e Cristian Tetro. Dalle 21.00 alle 23.00. Costo evento: €30,00;
  • 10 maggio: Caffè e Alta Pasticceria. Interverrà Gino Rigobello della Pasticceria Raspino; Degustazione dell’alta pasticceria di Torino abbinata a una varietà di estrazioni di caffè (laboratorio con Fabio Verona e Cristian Tetro). Dalle 21.00 alle 23.00. Costo evento: €10,00;  
  • 17 maggio: Il Costadoro Coffee Lab Diamante incontra Le birre Artigianali Belghe; l’assaggio delle 5 birre sarà accompagnato da 5 portate preparate dallo chef del Costadoro Coffee Lab Diamante. Interverrà Danilo Novajra. Dalle 21.00 alle 23.00. Costo evento: €30,00;
  • 24 maggio: La Magia del Vino incontra il Costadoro Coffee Lab Diamante. Degustazione di 5 vini rossi dell’azienda agricola Massucco accompagnati da 5 portate preparate dallo chef del Costadoro Coffee Lab Diamante. Interverrà l’enologo e produttore Loris Massucco. Dalle 21.00 alle 23.00. Costo evento: €30,00.

Leggi anche:

La macchina del futuro sa dialogare

17 aprile 2018

La macchina per espresso del futuro nasce dall’incontro tra costruttori, baristi e torrefattori per creare una postazione adattabile alle esigenze del locale e del barista, aumentano così le sue prestazioni e il bancone diviene una postazione su misura per il barista professionista. Lo spiega a Mixer Cristiano Osnato amministratore delegato Vibiemme, azienda associata all’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei).

Leggi l’intervista pubblicata sul numero di marzo  2018 di Mixer qui.

Leggi anche: